12/04/2018

ASSOCIAZIONI DELLA DONAZIONE E DEL TRAPIANTO DI ORGANI, TESSUTI E CELLULE: CHI SIAMO E QUALI SONO I NOSTRI PROGRAMMI

ASSOCIAZIONI DELLA DONAZIONE E DEL TRAPIANTO DI ORGANI, TESSUTI E CELLULE: CHI SIAMO E QUALI SONO I NOSTRI PROGRAMMI

Palazzo Strozzi Sacrati - Sala Pegaso Piazza Duomo, 10 – Firenze 12 aprile 2018 ore 15.00 14.45 Accoglienza partecipanti 15.00 Apertura dell’incontro []

30/03/2018

Costituzione di una graduatoria per il conferimento di incarichi libero professionali per Collaboratore Professionale Sanitario Ostetrica/o

In seguito alla delibera Giunta Regionale Toscana N° 415 del 18/4/17 che attribuisce finanziamenti alle associazioni di volontariato del settore donazione []

10/03/2018

Giornata Internazionale della Donna

Giornata Internazionale della Donna

Adisco Toscana alla Giornata Internazionale della Donna organizzata da Centro Italiano Femminile di Fucecchio []

17/06/2017

Giornata regionale della donazione del sangue

Giornata regionale della donazione del sangue

17 GIUGNO 2017 ore 9:00 Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci Viale della Repubblica, 277 Prato  []

21/03/2017

La donazione di sangue cordonale. Passato, presente e futuro

La donazione di sangue cordonale. Passato, presente e futuro

MARTEDI’ 21 MARZO 2017 Ore 15.30Grand Hotel Palazzo Viale Italia 195Livorno Relatrici  Dr.ssa Patrizia UrciouliResponsabile Banca sangue cordonale Azienda ospedaliera pisana Dr.ssa Silvia Ceretelli []

18/06/2016

SAVE THE DATE! Giornata regionale della donazione del sangue

SAVE THE DATE! Giornata regionale della donazione del sangue

18 giugno 2016 ore 9.00 Gran Teatro Giacomo Puccini Via delle Torbiere Torre del Lago Puccini (LU) []

12/05/2016

Artigianato e Palazzo - 12/15 maggio 2016

Artigianato e Palazzo - 12/15 maggio 2016

Giardino Corsini via della Scala, 115 - Firenze []

12/03/2016

Concerto per piano del Maestro Goffredo Orlandi

Concerto per piano del Maestro Goffredo Orlandi

Terme Excelsior, Montecatini Terme - ore 16 []

28/11/2015

Mercatino di Natale - 28 e 29 novembre, Sala Ex Leopoldine piazza Tasso Firenze

Mercatino di Natale - 28 e 29 novembre, Sala Ex Leopoldine piazza Tasso Firenze

Con la collaborazione del Consiglio di Quartiere 1 sabato 28 novembre 2015ore 10.00 - 19.00 domenica 29 novembre 2015 ore10.00 -19.00 Sala Ex []

26/09/2015

Salute e medicina di genere: valore, pluralità, differenze ... e a Prato un ospedale a misura di donna

Sabato 26 Settembre 2015 Nuovo Ospedale di Prato S. Stefano - Sala del Cembalo  Programma 09:00 Saluti ed introduzione al seminario Paolo Morello Marchese, []

25/09/2015

Il CESVOT al Festival della Salute

Donare per cambiare... il mondo. Lezione con le scuole Gli studenti di alcune scuole secondarie di primo grado della Toscana saranno []

04/06/2015

Mercatino ADISCO Toscana

Mercatino ADISCO Toscana

Via Cairoli, 8 - Prato Dal 4 al 6 giugno, dalle ore 10 alle ore 19, a fronte di un'offerta potrai avere []

01/05/2015

Sostieni ADISCO destinando il 5x1000

Sostieni ADISCO destinando il 5x1000

CODICE FISCALE 92042420486 oppure facendo una donazione in banca (IBAN IT 95 U 01030 21500 00000 6198362)  []

Uso autologo - Conservazione per se stessi

di William Arcese

La posizione di NetCord in merito all’uso autologo del Sangue di Cordone Ombelicale

  1. Le cellule staminali del sangue cordonale e placentare hanno caratteristiche speciali che le rendono molto utili per il trattamento di alcune malattie del sangue e alcune malattie genetiche attraverso il trapianto di cellule staminali emopoietiche.
  2. Ci sono 4 ragioni per cui oggi vengono raccolte e conservate in una banca le cellule staminali del cordone ombelicale:
    • Le cellule staminali cordonali possono essere donate ad una banca per il potenziale impiego in un paziente, qualora compatibile, affetto da una malattia curabile con il trapianto di cellule staminali emopoietiche. (E’ molto utile donare le cellule staminali a una banca che poi, una volta tipizzate in modo da trovare la necessaria compatibilità con un paziente che abbia bisogno di essere curato con una terapia di trapianto di cellule staminali emopoietiche, le metterà a disposizione per una terapia approvata e sempre più diffusa). Questa pratica terapeutica è ampiamente utilizzata e questo tipo di donazione è anche di grande valore sociale.
    • Le cellule possono essere raccolte e conservate per un fratello (stretto familiare) che abbia una malattia in cui il trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche è una pratica terapeutica consolidata. Anche questa modalità di donazione è approvata dalla pratica medica.
    • Le cellule possono essere raccolte e conservate sulla base di un ipotetico uso futuro da parte dello stesso donatore, per trattare una malattia potenzialmente curabile con il trapianto autologo di cellule staminali (supponendo che alcune malattie in futuro potrebbero essere trattate con un trapianto autologo di cellule staminali emopoietiche). Il rischio che il donatore abbia (a soffrire di) una tale malattia è estremamente basso. Il trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche (quindi non autologo) è una procedura terapeutica consolidata per la maggior parte di queste malattie (Per quasi tutte le malattie suscettibili di un trapianto con cellule staminali emopoietiche, al momento attuale, le cure standard prevedono un trapianto con cellule staminali emopoietiche allogeniche (quindi non autologhe). Inoltre, il sangue cordonale conservato per uso autologo potrebbe contenere le stesse cellule maligne che hanno causato la malattia.
    • Le cellule possono essere raccolte e conservate per possibile uso in futuro per la medicina rigenerativa (un ipotetico uso futuro, quando sarà possibile, grazie alle cellule staminali, rigenerare i tessuti del nostro corpo). Al momento attuale, non c’è prova alcuna che le cellule del sangue cordonale possano essere utilizzate per terapie di questo tipo. Ci sono speciali popolazioni di cellule nel sangue cordonale che potenzialmente potrebbero rivelarsi utili nella medicina rigenerativa, ma non è ancora chiaro se queste caratteristiche non siano più e meglio sviluppate nelle cellule staminali del sangue periferico o del midollo osseo del paziente stesso.
  3. Tuttavia, a prescindere dalle ragioni per cui è stato raccolto e conservato il sangue del Cordone ombelicale, due principi devono essere mantenuti fermi:
    • Il processo della raccolta, della validazione, della caratterizzazione, del bancaggio, della selezione e del rilascio di cellule staminali da cordone devono essere regolati da standard internazionali concordati dagli esperti (specialisti), come lo sono quelli proposti da Net-Cord FACT. La sicurezza del rispetto di questi standard può essere data dal conseguimento da parte della Banca di un accreditamento FACT-NETCORD (La garanzia è l’accreditamento FACT – NetCord di una banca di Sangue Cordonale).
    • E’ indispensabile che al donatore adulto o alle famiglie di un piccolo donatore di sangue cordonale vengano date informazioni complete e ponderate, prive di ambiguità.
      In particolare attraverso il processo di raccolta del Consenso informato alla donazione, il donatore (e la sua famiglia) deve essere informato sullo scopo della raccolta di cellule staminali, sui possibili rischi e benefici, e sulla probabilità con cui le cellule donate possono essere utilizzate per un determinato scopo. I donatori non devono essere illusi in merito al potenziale uso terapeutico delle cellule per scopi di medicina rigenerativa. Ogni conflitto d’interesse deve essere evitato.
  4. Questa posizione (presa di posizione) è soggetta a revisione periodica e verrà aggiornata quando sarà supportata da risultati sicuri di ricerche cliniche e di laboratorio.